La tecnologia è la lingua che tutti sappiamo parlare, ma che non sappiamo ancora scrivere

A+ A A-

Gestione delle colture: luce e umidità del suolo

Dedichiamo questa lezione alla gestione dei parametri vitali di una pianta. Andiamo pertanto a monitorare la presenza di acqua nel terreno (per valutare la necessità di irrigare o meno) e la luce che arriva alla pianta.

 

Siamo dunque già in grado di realizzare un mini-orto che può indicare i valori critici per la pianta.

Esercizio: sensore di luminosità per accendere e spegnere un LED al di sotto di una soglia di luminosità rilevata

In questo esercizio usiamo il solo fotoresistore per mappare i valori della luminosità presente in un ambiente (nel quale si troverà la nostra coltura).

 

Collegamento e Programmazione

 

Il collegamento è identico a quello mostrato nel paragrafo relativo alla luce. La programmazione invece ha una piccola modifica sotto spiegata.

 

Anziché visualizzare il valore della luminosità ed avere un sistema di “allarme” collegato, con riferimento alla pianta, potrebbe essere più utile visualizzare i valori della giornata (o di un numero di ore predeterminato) ed eventualmente intervenire successivamente.

 

2017-02-01 (1).png
  1. creare una nuova variabile “phocell”
  2. creare una lista “lumen”

  3. ogni 60 secondi Arduino invia la lettura del sensore luminosità che viene aggiunto alla lista creata

 

Nello script di sopra i valori sono memorizzati in una lista. Potrebbe essere interessante visualizzare tali valori in un grafico. Di questo ne parleremo più avanti.

Esercizio: Sensore di umidità del terreno

 

Per misurare l’umidità del terreno è necessario un sensore specifico (Soil Moisture Sensor) Questo sensore di umidità può leggere la quantità di umidità presente nel terreno circostante. Si tratta di un sensore di bassa tecnologia, ma ideale per il monitoraggio di un giardino urbano. Il sensore utilizza le due sonde per far passare la corrente attraverso il suolo, e poi legge tale resistenza per ottenere il livello di umidità.

 

 

Più acqua c’è nel terreno più conduce elettricità (meno resistenza), mentre il terreno asciutto conduce poca elettricità (più resistenza).

 

Il sensore presenta 3 pin. Uno va collegato all’alimentazione, uno al GND e l’ultimo al pin per la lettura analogica (es. A0).

 

Collegamento e Programmazione

 

Come fatto per l’illuminazione, facciamo un test per verificare l’umidità di suolo (lo script è identico a quanto detto per l’illuminazione).

 

 

Mantenendo gli stessi collegamenti, e in maniera simile a quanto detto sopra, possiamo stabilire dei valori soglia al di sotto dei quali si accende un LED.

 

2017-02-01 (2).png

 

Anche in questo caso, in fase più avanzata, è possibile sostituire il LED con un cicalino, un sistema di allarme via remoto o con l’apertura di una elettrovalvola che permette l’arrivo di acqua alla pianta.

Lavorando con mBlock possiamo far interagire lo sprite con i segnali di luce e umidità del suolo in modo da segnalare all’operatore quali interventi effettuare sulla coltura stessa.

Tagged under: arduino, piante,